Salta al contenuto

Quando critichiamo ci chiudiamo in noi stessi

Molto spesso ci troviamo a criticare le situazioni, le idee, gli altri: “ma no, non è così no, no no, non è così assolutamente”.

Certo, non è così. Tutto può non essere così, perché tutto è assolutamente criticabile. Si può criticare ogni cosa, il problema è che quando noi ci mettiamo in questa modalità, di critica, non permettiamo a questo nuovo elemento di entrare dentro di noi veramente, non permettiamo a noi stessi di sentire questa nuova opinione in modo aperto, in modo rilassato.

Nel momento in cui critichiamo siamo chiusi, vediamo solo la nostra attività di critica e perdiamo un mondo di informazione, di sensazioni, vibrazioni che potrebbero esserci anche molto utili, ma noi li tagliamo letteralmente fuori.

La nostra critica crea un muro a tutto questo. Quando ci ritroviamo ad essere veramente critici su qualche cosa dobbiamo pensare, dobbiamo farci questa domanda: “ma perché sto criticando?” In genere c’è sempre qualcosa sotto, qualcosa che riguarda noi stessi.

[wp_ulike]

La prima sessione è gratuita