Regole del gioco

Giocatori da 3 a 15
Eta 12+

Scopo del gioco

Lo scopo del gioco è realizzare più punti degli avversari.

È possibile guadagnare punti in due modi:

1) Facendo indovinare il proprio sbilanciamento* a più concorrenti possibile, ma non a tutti.

2) Indovinando gli sbilanciamenti degli avversari.

Preparazione

1. Per scoprire chi inizia si distribuisce una carta a testa fino a quando non esce l’ottimista. Il giocatore a cui capita questa carta inizierà il suo turno per primo. Poi si procederà il giro in senso orario;

2. Si mischiano le carte;

3. Si da una carta a testa, nascosta.

4. Ognuno, dopo averla guardata, la mette sul tavolo capovolta.

5. Si aggiungono tre carte capovolte prese dal mazzo principale e si mischia tutto;

6. Le carte vengono poi girate e mostrate a tutti i giocatori.

Svolgimento del gioco

A turno ognuno deve cercare di descrivere il proprio sbilanciamento con una o più frasi.

Lo scopo e fare indovinare il proprio sbilanciamento al maggior numero di concorrenti, ma non a tutti. 

Una volta che lo sbilanciamento è stato descritto i concorrenti scrivono la loro ipotesi su un foglio senza farla vedere agli altri.

Quando tutti hanno finito di scrivere, si mostrano le ipotesi.

Conteggio dei punti:

– se nessuno ha indovinato, nessuno ottiene un punto.

– Se tutti hanno indovinato, nessuno ottiene un punto.

– Se solo alcuni hanno indovinato:

Il giocatore esaminato ottiene un punto per ogni concorrente che ha indovinato. Anche questi concorrenti ottengono un punto.

Il gioco può terminare a scelta ogni volta che si completa un giro.

Vince chi ha totalizzato più punti.

*Breve introduzione allo sbilanciamento

Spesso i nostri modi di pensare, di agire, di vedere sono sbilanciati.

È come se guardassimo la realtà attraverso degli occhiali che mostrano solo alcune parti o addirittura che la distorcono.

Così anche il nostro comportamento è distorto.

Non esiste una persona in grado di vedere esattamente la realtà per quello che è, né di agire in modo perfettamente equilibrato.

Tutti siamo sbilanciati in qualche modo e forse sarebbe anche noioso un mondo popolato da persone in perfetto equilibrio. Probabilmente non avremo artisti, eclettici, poeti, grandi ingegneri e non riusciremmo neppure ad evolverci.

Con questo gioco potresti anche acquisire una maggiore consapevolezza di te stesso.

Potrebbe essere un inizio di qualcosa di molto importante perché essere consapevoli dei propri sbilanciamenti è fondamentale per vivere al meglio.

Gli sbilanciamenti spesso gestiscono la nostra vita ma conoscendoli puoi anche riuscire ad utilizzarli come risorsa! Come hanno fatto i grandi della storia, che hanno usato i loro sbilanciamenti per cambiare il mondo.

× Scrivimi su Whatsapp