Salta al contenuto

Siamo in un bel periodo, quello dell’asilo

siamo all'asilo

In un commento Fabio mi scrive:

Ciao Roberto, in questi giorni in vacanza ho avuto tempo per pensare un po’ e devo dire che quelle pillole di video che fai hanno lasciato un’impronta nel mio pensiero. Soprattutto quando dici che le persone non devono giudicare, ancora di più se non conoscono a fondo la situazione di quello che giudicano.

Ho pensato ciò a proposito di vari post che mettono le persone sui social dove si predica a tutta randa, poi ste cose vengono riprese dalle rubriche radiofoniche, i giornali, le discussioni tra le persone e via vai.

C’è un’esagerazione di prediche e giudizi nel pensiero comune al giorno d’oggi e una manchevolezza di altri argomenti sicuramente più importanti. Mi dispiace che non sono riuscito a venire ai seminari, penso che sicuramente avrai parlato di questo.

Messaggio inviato sul sito da Fabio

È proprio vero Fabio. In un certo senso possiamo dire che gli anni in cui ci troviamo sono come gli anni dell’asilo. Vediamo il perché.

Alcune importanti nuove capacità umane ormai sono disponibili dentro di noi. In realtà lo sono da migliaia di anni, ma è un tempo molto breve in termini di evoluzione.

Queste capacità ancora vengono sfruttate pochissimo, davvero in minima parte. Manca l’abc, manca il “manuale di istruzioni” che ci permetta di utilizzarle al meglio e ci consenta così di essere più felici e meno nevrotici.

Bisogna partire dalle basi, spiegare alle persone cose semplici, ma in grado di portare nuovi significati dentro di loro. Perchè non sono le persone in sé ad essere problematiche, ma è la cultura in cui sono immerse ad avere dei grandi limiti.

Le culture di questo periodo storico hanno dei problemi di compatibilità con le risorse potenziali interne degli individui. Queste risorse sono grandi, immense, ma le culture attuali non sono in grado di farle fiorie, anzi, tendono a reprimerle. Stiamo vivendo su basi culturali vecchie. Se volessimo usare dei termini informatici, bisogna sviluppare il nuovo software.

Sì, i seminari del giovedì vanno proprio verso questa direzione. Non preoccuparti, al momento gli incontri continuano tutti i giovedì, quindi vedrai che riuscirai a venire 🙂

Un caro saluto

Roberto

[wp_ulike]

La prima sessione è gratuita