Salta al contenuto

Come uscire dal binario del giudizio

Quando siamo in mezzo a delle persone che ad esempio ci mettono in soggezione, stiamo come percorrendo un binario. Uscire da questo binario porta a sentire un forte imbarazzo, verso se stessi, a percepire sensazioni sgradevoli. Così torniamo subito nel binario.

Ad esempio, puoi indossare una cravatta di Babbo Natale, rossa, con le renne, le stelline, in una situazione molto molto formale, molto seria. Indossare questa cravatta ti porta un po’ fuori dal binario del giudizio. Ti ritrovi davanti a tutte quelle persone e senti come una pressione, la pressione sociale.

Più frequentemente parliamo con una persona che ci mette in soggezione o in una situazione dove siamo in soggezione per un motivo o per un altro. Usiamo un certo termine o parliamo in un certo modo, dentro però ci rendiamo conto che quel modo di parlare non è il nostro, noi non parliamo così!

Eppure quella situazione ci imbriglia dentro questo binario e se tentiamo di uscire proviamo quell’imbarazzo.

Come possiamo affrontare queste situazioni e riuscire in qualche modo ad uscire dal binario del giudizio? Con una semplice parola chiave: divertimento.

Prova a cercare il divertimento, scherzare porta alla felicità, porta ad una dimensione diversa, la dimensione del bambino e il bambino non si giudica, il bambino non percorrerà mai quel binario. Il bambino va dove vuole, è libero dal giudizio, é libero da questo binario.

Per poterne uscire devi trovare te stesso bambino, devi cominciare a divertirti in quelle situazioni, devi trovare il modo di essere felice e quando provi ad essere felice ti rendi conto che a te, di questo binario, non te ne frega proprio niente.

[wp_ulike]

La prima sessione è gratuita

2 Commenti

  1. Cristina Cristina

    Molto molto interessante e vero, grazie mille!

    • Roberto Masini Roberto Masini

      Grazie mille Cristina, mi fa piacere

I commenti sono chiusi.